A seguito dell’emanazione del DPCM del giorno 11 marzo 2020 è stato introdotto l’obbligo per le attività produttive e per le attività professionali di assumere un Protocollo Anti-Contagio per il CoViD-19.

Come specificato dall’Ispettorato Nazionale del Lavoro – nota n. 89 del 13 marzo 2020 gli ambienti di lavoro sanitario o socio – sanitario o qualora il rischio biologico sia un rischio di natura professionale, già presente nel contesto espositivo dell’azienda, determinano la necessità di specifica Valutazione del Rischio.

Il servizio di RFM Quality prevede pertanto l’analisi della realtà aziendale e la redazione di Protocollo Anti-Contagio, improntato sul “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto ed il contenimento del Covid-19 negli ambienti di lavoro” del 26 Aprile, che verterà su:

  • Informazione del personale avente accesso alla sede operativa o operante presso terzi

  • Modalità di ingresso in azienda

  • Modalità di accesso dei fornitori esterni

  • Pulizia e Sanificazione in Azienda

  • Precauzioni Igieniche personali

  • Dispositivi di Protezione Individuali

  • Gestione Spazi comuni

  • Organizzazione Aziendale

  • Gestione Entrata e Uscita dei dipendenti

  • Spostamenti interni, riunioni, eventi interni e formazione

  • Gestione di una persona sintomatica

  • Sorveglianza Sanitaria